Generale

Verso il prossimo setup

Generale

Sappiamo che Dow Jones Industrial Average e Standard and Poor’s 500 hanno completato il loro bull-market grazie al raggiungimento dei rispettivi target di 24270,71 e di 2667,19, per cui è naturale che assisteremo ad un continuo zig-zag attorno al prezzo di 24270,71 – per quanto il “vecchio” indice fino al 18 febbraio del 2018 – setup – dato che il raggiungimento del prezzo è stato fatto in anticipo.

Quello che è importante far notare è che solo la Gann-Theory – purché sia applicata con metodo e disciplina dettata dal rigore matematico e numerologico – sia stata in grado – con 2 anni di anticipo – a dare target che nessun altro analista che utilizza altre rispettabilissime tecniche sia stato in grado di dare, e come la stessa sia l’unica a dire – nel momento che il top viene raggiunto – che quello è il top che chiude il bull-market in attesa ovviamente del forte setup del 18/02/2018 – 18022018.

Per quanto riguarda la crescita dello Standard and Poor’s 500 una crescita del 300% in 8 anni corrisponde poi alla metà di quanto crebbe il Dow Jones Industrial Average negli stessi 8 anni che dal 1921 portò il top al 1929 visto che quasi 90 anni fa il “vecchio” indice passò da 64 punti circa fino a 386, con un incremento del 600%.

Ieri il derivato domestico per 2 tick – quindi 10 punti – non ha formato una doppia outside giornaliera rialzista visto che dopo il massimo a 22480 e la discesa fino a 22250 – rottura quindi prima del massimo e poi del minimo del giorno prima – è risalito fermandosi a 22475, cosa che lo avrebbe portato – toccando 22485 – a rompere il massimo della mattina. Ricordo che una doppia outside nello stesso giorno non è cosa frequente, e quando si verifica diventa un rafforzativo dalla parte da dove si forma.

Il fatto che questo non si sia verificato, non modifica la congestione in cui si trova il nostro future imbrigliato sempre tra la resistenza di 22575 e il supporto che oggi passa 22105. Da lunedì 11 dicembre – in piena finestra di setup – la crescita del future sostenuta dall’angolo si trova ad un prezzo che corrisponde 50% del bottom storico di martedì 24 luglio 2012 di 12270. Infatti la metà corrisponde a 6135 punti e l’angolo passerà – partendo da 16025 – a 22160.

Un saluto a tutti.

Claudio Zanetti.

Richiedi informazioni

Nome e Cognome

Email

Oggetto della richiesta

Messaggio