Generale

La forza dell’euro

Generale

Circa 10 giorni fa avevamo detto come il future euro/dollaro avesse toccato l’angolo 1×1 discendente dal massimo dell’8 maggio 2014 di 1,3993 e passante a 1,2340 circa intercettando il target descritto ancora nel 2017 e dichiarato pubblicamente a “Le Fonti Tv” quando ogni mercoledì m’intervistano dalle ore 12:30 alle 13:00.

Sempre 10 giorni fa avevamo anche scritto un articolo apposito spiegando che la rottura dell’angolo avrebbe fatto salire la moneta unica europea fino a 1,25583, livello che è stato toccato ieri dopo le dichiarazioni del Presidente della BCE Mario Draghi, per cui nulla di nuovo sotto questo profilo.

La forza dell’euro e di conseguenza la debolezza del dollaro, stanno portando linfa vitale ai mercati americani che continuano a mietere record su record. La cosa non stupisce visto che il loro setup è fissato per il 18 febbraio del 2018 a conclusione del ciclo rialzista iniziato il 06 marzo del 2009 e rafforzato grazie alla scadenza del ciclo dei 90 mesi avvenuta a settembre del 2016 che ha spinto ulteriormente le quotazioni dopo la formazione di una barra yearly in outside rialzista verificatasi sullo Standard and Poor’s 500, evento rarissimo se si pensa che dalla nascita del Dow Jones avvenuta nel maggio del 1896 solo 6 volte si era verificato questo fatto.

Un saluto a tutti.

Claudio Zanetti.

Richiedi informazioni

Nome e Cognome

Email

Oggetto della richiesta

Messaggio